Home L'azienda I vini Premi & Eventi Contatti
Illuminati Vini

Vini Rossi

Ilico
Pieluni
Zanna
Nicò
Riparosso
Lumen
Spiano

Vini Bianchi

Daniele
Costalupo
Lorè
Nicolino
Pligia
Pecorino
Passerina

Rosati

Campirosa
Sitàra

Spumanti

Brut



Contattaci così





Classificazione

V.Q.P.R.D. Controguerra Bianco Doc Daniele.

Provenienza

Dal primo vigneto impiantato in Azienda, il capostipite, situato a Controguerra, ad un’altitudine di circa 300 metri s.l.m.

Composizione del sottosuolo

Terreno di medio impasto tendente all’argilloso.

Uvaggio

Trebbiano d’Abruzzo 60%, Passerina 15%, Chardonnay 25%.

Caratteristiche degli impianti

Il vitigno trebbiano d’Abruzzo è allevato a tendone con 1.100 ceppi per ettaro circa, mentre la Passerina e lo Chardonnay sono allevati a controspallina con 2.222 ceppi per ettaro. L’esposizione è a sud e quindi le uve arrivano ad un grado di maturazione e di concentrazione elevato.

Epoca di raccolta e vinificazione

Sono le ultime uve bianche ad essere raccolte, in genere nella seconda decade di ottobre. La cura riservata alla coltura ed alla raccolta delle uve è degna dei grandissimi vini, come pure la sua vinificazione. Le uve vengono diraspate, pigiate e dopo una breve macerazione di circa 15 ore segue la vinificazione tradizionale in bianco a temperatura controllata. Sia la fermentazione che l’invecchiamento avvengono in botti di rovere di Slavonia da 25 hl. Dopo l’imbottigliamento, il vino riposa 8-9 mesi prima di essere immesso in vendita.

Caratteri organolettici

Colore: giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo: fruttato, intenso, gradevole e delicato. Gusto: ricco, ha una buona morbidezza che avvolge, fine, persistente, armonico.

Gastronomia

La sua struttura si esalta anche con piatti solitamente abbinati a grandi vini rossi. È molto importante la temperatura di servizio che deve essere di 12-13 °C al fine di esaltare gli aromi ed i sapori racchiusi in questa bottiglia.

Dati analitici

Alcol 14,00 % vol
Acidità totale 5,50 g/l

Scarica questa scheda in .pdf